È possibile erogare un servizio di pulizia che sia anche a impatto zero? Da questa domanda ha preso le mosse l’iniziativa di Markas, azienda leader nel settore delle pulizie, di misurare l’impatto ambientale del proprio servizio. Attraverso lo strumento dell’EPD, l’Environmental Product Declaration o Dichiarazione Ambientale di Prodotto, Markas ha potuto misurare concretamente le emissioni prodotte nell’arco di un anno dal proprio servizio di pulizia in un sito-campione, un ospedale di medie dimensioni. I risultati che ne sono scaturiti rappresentano per Markas un punto di partenza da cui iniziare a declinare azioni significative in campo ambientale, come la forestazione compensativa, per offrire il valore aggiunto di un servizio di pulizie che miri non solo alla qualità, ma anche al rispetto dell’ambiente.

Il mensile GSA ne parla nella sua edizione di aprile 2015.

Leggi l’articolo completo

indietro

Non è più possibile commentare.